Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete
OncoGinecologia.net
Reumatologia
Ematologia.net

Epatite C cronica, approvazione nell'Unione Europea di Maviret, un nuovo regime di cura pangenotipico


Maviret è un nuovo regime pangenotipico di 8 settimane per eradicare l'infezione da virus dell'epatite C ( HCV ).
Il farmaco antivirale ha ricevuto il via libera della Commissione Europea per il trattamento delle infezioni da HCV di genotipo 1-6.
Maviret è una combinazione fissa di due agenti antivirali: Glecaprevir ( 100mg ), inibitore della proteasi NS3/4A e Pibrentasvir ( 40mg ), un inibitore di NS5A.
Il paziente deve assumere 3 compresse per os una volta al giorno.

Marivet trova anche impiego nei pazienti con cirrosi compensata ( Child-Pugh A ) e in quelli che attualmente dispongono di limitate opzioni di trattamento, come i pazienti con gravi malattie renali croniche, inclusi quelli in dialisi, e pazienti con infezione da genotipo 3.

L'approvazione europea si basa sui dati di 8 studi registrativi che hanno valutato più di 2.300 pazienti in 27 Paesi che presentavano tutti i principali genotipi HCV ( GT1-6 ) e anche popolazioni speciali di pazienti.

Nelle sperimentazioni Maviret ha mostrato un'elevata efficacia.
Un tasso di cura del 97.5% con solo 8 settimane di trattamento è stato ottenuto in una popolazione eterogenea sia in termini di pazienti sia in termini di caratteristiche virali, che ha incluso soggetti non-cirrotici affetti da infezione cronica da HCV di genotipo 1-6, mai trattati in precedenza ( naive ).
Questo tasso di cura elevato è stato raggiunto anche nei pazienti con malattia renale cronica.

Maviret può, pertanto, rappresentare una opzione aggiuntiva per i pazienti il cui trattamento è gravato da specifiche difficoltà, fra cui i pazienti con infezione cronica da HCV e cirrosi compensata, e i pazienti le cui opzioni di trattamento sono attualmente limitate, ad esempio i pazienti con form agrave di malattia cronica, compresi i pazienti in dialisi, e i pazienti con infezione da HCV di genotipo 3.

Per i pazienti cirrotici compensati, è stato raggiunto un tasso di cura del 98% con 12 settimane di trattamento.

Per i pazienti con genotipo 3 o senza cirrosi compensata, è stato raggiunto un tasso di cura del 96% con 16 settimane di trattamento.

Una analisi compiuta su 2.265 pazienti ha evidenziato che meno dello 0.1% delle persone trattate con Maviret ha interrotto il trattamento a causa di reazioni avverse.
Le reazioni avverse riportate ( incidenza maggiore o uguale al 10% ) erano mal di testa e profondo senso di stanchezza.
Il tipo e la gravità delle reazioni avverse nei pazienti con cirrosi erano complessivamente paragonabili a quelle osservate nei pazienti senza cirrosi. ( Xagena2017 )

Fonte: Abbvie, 2017

Inf2017 Gastro2017 Farma2017


Indietro